Home Artesplorazioni Papi e cardinali

Papi e cardinali

0
Papi e cardinali
Papi e cardinali
Raffaello, Leone X tra i cardinali Giulio de’ Medici e Luigi de’ Rossi, 1517-1518. Firenze, Galleria degli Uffizi

Spesso ritratti dagli artisti, uomini potenti: mi riferisco ai papi e ai cardinali.
Ma credo che questo dipinto in particolare ci racconti molto di personaggi che lasciarono un segno (nel bene e nel male) nella storia della penisola. Qui Raffaello ritrae papa Leone X (nato Giovanni de’ Medici), corrotto, noto simoniaco, perverso, coltissimo amico di Erasmo, e pure figlio di Lorenzo il Magnifico e come tale compagno di scuola di Michelangelo nei Giardini Medicei. Fu l’ultimo papa a essere eletto come semplice diacono, ma fece a lungo parlare di sé per via del fatto che si trovò fra le mani la patata bollente del caso Lutero, e non la seppe gestire. Alle sue spalle, il cugino, figlio illegittimo del fratello di Lorenzo, lo sfortunato Giuliano ucciso nella congiura dei Pazzi.

Appare ancora timido, e coraggioso non lo sarà mai più di tanto, ma gli riesce, una volta diventato papa a sua volta come Clemente VII, di assestare un colpo diplomatico geniale facendo sposare la pronipote della tribù Medici al re di Francia Enrico II.
Questo però non gli impedirà di dover sopportare il sacco di Roma.

Continua l’esplorazione …

Per scoprire la storia del ritrattismo segui l’etichetta #ritrattieritrattisti

C.C.

Fonti: Il ritratto, a cura di Stefano Zuffi, Electa, Milano, 2000

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here