10 opere sensuali

0

10 opere sensuali

Cos’è la sensualità, l’erotismo? come rappresentarli? Qui vedremo solo 10 opere sensuali, ma basteranno a rapirvi. O almeno è ciò che ha pensato Jonathan Jones che ha scritto la versione originale dell’articolo in inglese. Da Egon Schiele a Tiziano e Robert Mapplethorpe, questi artisti hanno celebrato la sensualità e l’erotismo in modi unici e stimolanti.

  • Egon Schiele – Donna con calze nere, 1913

Non c’è artista più sexy di Egon Schiele. Il motivo per cui le rappresentazioni nude e semi nude delle sue modelle e amanti sono così accattivanti è piuttosto semplice. Hanno un qualcosa di decadente. Schiele, che fu arrestato con l’accusa d’aver traviato una minorenne, dipinse donne non solo con lussuria e adorazione, ma anche con franchezza, senza abbellimenti o idealizzazioni.

10 opere sensuali

  • Pablo Picasso – La Douleur, 1902 o 1903

Picasso era ossessionato dalle donne e dal sesso, e questa passione non poteva essere interamente soddisfatta dai capolavori modernisti in cui riversava tanto amore e talvolta avversione. Dalla sua giovinezza alla sua vecchiaia l’artista ha sempre raffigurato l’erotismo e la sensualità. Questo dipinto realizzato da un giovane Picasso, coglie un momento del giovane artista mentre si trova al bordello.

10 opere sensuali

  • Hokusai – Il sogno della moglie del pescatore, 1814

Nel capolavoro di Hokusai, un esempio del genere di arte erotica giapponese conosciuto come Shunga, una donna che si tuffa per raccogliere perle, viene presa da due polpi. Il più grande dei due avvolge il suo corpo nudo e pallido con i propri tentacoli mentre esegue una nota pratica erotica.

10 opere sensuali

  • Meret Oppenheim – Oggetto, 1936

La tazza di pelo: da quando è stata creata questa è stata la più famosa opera d’arte erotica del XX secolo. Mentre i suoi colleghi maschi del movimento surrealista esploravano nevrosi e paranoie, Oppenheim arrivò dritta al punto e creò una scultura di pura sensualità. La sua celebrazione del cunnilingus è oggi un’icona universale del piacere.

10 opere sensuali

  • Correggio – Giove e Io, 1530 circa

Una donna nuda è avvolta da una nebbia blu in questa esplicita rappresentazione del mito greco realizzata dal Correggio. Il dio Giove si è tramutato in nuvole e nebbia per raggiungere Io. Nella storia antica prende questa forma per eludere i sospetti di sua moglie. Il Correggio, invece, lo trasforma in una fantasia erotica e immagina letteralmente come sarebbe se una nebbia avvolgesse un corpo nudo. Lei si scioglie di gioia mentre la nuvola la accarezza.

10 opere sensuali

  • Robert Mapplethorpe – Jim, Sausolito, 1977

Cosa rende la grande arte erotica diversa dal semplice porno? È la passione e il coinvolgimento dell’artista, il cuore soggettivo dell’immagine. Nelle sue fotografie della scena gay-masochista degli anni ’70, Mapplethorpe va oltre la provocazione o il reportage per creare ritratti intimi di un mondo fantastico. Ecco un artista che ci mostra ciò che trova bello.

10 opere sensuali

  • Helmut Newton – Office Love, 1977

L’arte di Helmut Newton è allo stesso tempo intensa e teatrale, sofisticata e spiritosa eppure, nel suo intimo, profondamente seria. Newton non scherza sul sesso. Vuole che le sue fotografie suscitino forti emozioni, e lo fanno, perché esplora così audacemente i propri desideri. Ma ciò che rende la sua arte così sexy è la sua convinzione che il sesso sia la cosa più importante al mondo, una questione di vita o di morte.

Amore e Psiche, Antonio Canova

  • Antonio Canova – Psiche rianimato dal bacio di Cupido, 1787-93

Il potere dell’amore porta in vita i morti in questo grande inno artistico al desiderio. Canova è forse l’unico artista che abbia mai reso sensuale il marmo. Le sue statue sono tremendamente erotiche, intagliate nella pietra fredda per restituire tenui immagini di carne nuda. Qui, sia Cupido che Psiche sono raffigurazioni di intensa bellezza e il loro abbraccio è la prova che l’amore conquista tutti.

  • Tracey Emin – Coloro che soffrono di amore, 2009

Nel suo video più esplicito, Tracey Emin crea una sequenza animata dei propri disegni che rappresentano l’autoerotismo di una donna. È un omaggio a Egon Schiele e un’opera d’arte che riesce ad essere al tempo stesso poetica, come immagine di solitudine, ed eccitante, come immagine di piacere.

  • Tiziano – Danae, 1544

Una donna si prepara a fare l’amore con un Dio in questo dipinto. Giove viene a Danae sotto forma di una pioggia d’oro. La modella dell’opera potrebbe essere stata una cortigiana e amante del cardinale che commissionò questo dipinto. Ma al di là di tutto, c’è qualcosa di estremamente originale in questa scena. Tiziano qui eleva il sesso a un vero e proprio atto religioso.

Fonti: traduzione di Cristian Camanzi da www.theguardian.com

Continua l’esplorazione …

Se vuoi scoprire altre curiosità tradotte da articoli di stampa estera, segui la rubrica Artesplorando International

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here