Vermeer: riappare Cupido

0
Jan Vermeer, donna che legge una lettera davanti alla finestra

Johannes  Vermeer (Delft 1632-1675), è uno dei più grandi pittori dell’arte olandese del 17° secolo. La luce, in un rapporto equilibrato con l’ombra, è il fattore fondamentale nell’impianto delle opere. Dove spesso richiama situazioni ispirate alla quotidianità. Marcel Proust definisce la sua Veduta di Delft, dipinta nel 1660, il più bel quadro del mondo.

Vermeer
Particolare con Cupido in alto

Il dipinto nel dipinto

In questo periodo Vermeer è al centro dell’attenzione. Esperti e appassionati della sua arte sono in all’erta. Il motivo è La donna che legge una lettera davanti ad una finestra aperta realizzata intorno al 1657. Uno dei 35 dipinti attribuiti all’artista. Oggi alla Gemälde Galerie di Dresda. Al centro del quadro c’è una giovanissima. Assorta. Concentrata mentre legge, sguardo basso, un foglio stropicciato che tiene tra le mani.  Che cosa si potrebbe intravedere nella sua espressione. Sta sorridendo? È triste? È delusa, commossa? Il tavolo  coperto da uno spesso tappeto, in parte scostato, in primo piano include una cesta di frutta raffigurata in bilico. Semirovesciata. Una tenda pesante tiene idealmente distante l’osservatore dalla scena. Il muro sullo sfondo è spoglio, anzi lo era.

Donna in piedi alla spinetta, Jan Vermeer
Jan Vermeer, donna in piedi alla spinetta

Spunta Cupido

È venuto alla luce che la donna che sta leggendo, in realtà non è sola. La radiografia effettuata nel 1979 aveva già manifestato la presenza di un dipinto nel dipinto. Un’immagine inedita: Cupido, dio dell’amore, con gli immancabili arco e frecce. Si pensava che fosse stato lo stesso Vermeer a nasconderlo con uno strato di pittura. Si è invece scoperto che responsabile dell’azione sia qualcun altro, si vede dai colori della cancellazione,  anni dopo la sua scomparsa. Anche se la sagoma mitologica è ancora parzialmente coperta, il restauro non è terminato, la Gemälde Galerie ha deciso di mettere in mostra il quadro fino al sedici giugno 2019. Gli interrogativi prima posti possono trovare una risposta. La presenza di Cupido, raffigurato anche nella Donna davanti alla spinetta databile 1672, National Gallery Londra, ci conferma che il tema sottostante il soggetto del quadro è l’amore.

Fausto Politino

Laureato in filosofia, iscritto all’ordine dei pubblicisti di venezia e già collaboratore del Mattino di Padova. Ora scrivo per la Tribuna di Treviso. Potete seguirmi anche su Twitter: PolitinoF.

Conoscevi già l’artista? scrivimi tutto nei commenti e leggi gli altri post dedicati a Vermeer!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here