Home Generi Natura morta

Natura morta

Vincent van Gogh, Girasoli

Girasoli, Vincent van Gogh

Questo è uno dei quattro quadri, raffiguranti Girasoli, risalenti all’agosto e settembre del 1888 che Van Gogh realizzò per decorare la stanza del pittore amico Paul Gauguin nella cosiddetta “casa gialla” che Vincent affittò ad Arles, nel sud della...

Cornelis Norbertus e l’arte con la faccia al muro

Oggi si moltiplicano, articoli, pubblicazioni e nascono perfino mostre dedicate al lato B dell'arte. Ma questo interesse per il retro dei dipinti ha delle origini ben precise. Cornelis Norbertus, pittore originario di Anversa, realizzò tra il 1670 e il 1675...

I due coretti dipinti nella cappella degli Scrovegni

Nella storia della natura morta, genere al quale spesso ritorno per piacere personale, c'è un momento cruciale d'evoluzione verso la modernità. Un momento legato a un artista che ha introdotto la modernità dell'arte occidentale: Giotto. Ed è un momento...

Il bodegon e la natura morta spagnola

Vi è mai capitato di sentire il termine "bodegon" in arte? Non è una parola italiana, ma spagnola ed è legata alla storia dell'arte, o meglio a un genere artistico. In Spagna infatti si usa il termine bodegon per...
Mercati e cucine

Mercati e cucine

Scene di mercato, botteghe di generi alimentari, cucine e dispense furono raffigurate sempre più spesso nella storia dell'arte a partire dalla metà del Cinquecento. Questi temi erano una specie di palinsesto per molti generi minori che poi nei decenni...
I vasi di fiori di Ludger tom Ring

I vasi di fiori di Ludger tom Ring

I due vasi di fiori dipinti dall'artista tedesco Ludger tom Ring nel 1562 sono i più antichi esempi autonomi di quest'iconografia a essere arrivati fino a noi. Rappresentano gigli bianchi e iris gialli contenuti in due vasi datati sul...
Grottesche e festoni nella bottega di Raffaello

Grottesche e festoni nella bottega di Raffaello

Alla fine del Quattrocento tornò alla luce a Roma, tra lo stupore generale, ricoperta da secoli di storia e da una gran quantità di detriti, la Domus Aurea. La leggendaria dimora di Nerone conteneva molti dei suoi bellissimi arredi...
Jacopo de' Barbari e il primo trompe-l'oeil

Jacopo de’ Barbari e il primo trompe-l’oeil

Forse pochi di voi lo sapranno, ma l'opera che vedete qui è il primo dipinto moderno definibile a tutti gli effetti un trompe-l'oeil autonomo. Il trompe-l'oeil è un genere pittorico che, attraverso espedienti, crea nell'osservatore l'illusione di guardare oggetti...
La Brocca di Hans Memling

La Brocca di Hans Memling

La splendida opera che vedete qui fu realizzata da Hans Memling intorno al 1490, oggi conservata al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. L'arte di Memling è distinta da un'eleganza raffinata, a tratti malinconica, che sintetizza al meglio la breve ma...
Sebastian Stoskopff, Vanitas

Vanitas, Sebastian Stoskopff

Sebastian Stoskopff nacque a Strasburgo nel 1597. Non era di famiglia ricca e fu raccomandato al consiglio comunale in modo che i facoltosi borghesi che lo componevano trovassero una possibile strada professionale al giovane artista talentuoso. Fu mandato nel...

SEGUICI SU

102,699FansMi piace
422FollowerSegui
1,337FollowerSegui
2,257FollowerSegui
15,245IscrittiIscriviti

ARTICOLI RECENTI

Safet Zec, partenza

Zec, la pittura come compassione

Safet Zec è nato nel 1943 a Rogatica, in Bosnia Erzegovina. Ha conosciuto lo sradicamento. La fuga dalla sua terra devastata dalla guerra civile...